Il decalogo Unicredit-Consumatori dedicato alla cessione del quinto

I consigli e i decaloghi sono sempre ben accetti, soprattutto se riguardano i consumatori e un argomento molto “spinoso” come quello della cessione del quinto. Unicredit e diverse associazioni dei consumatori hanno quindi deciso di rafforzare la loro collaborazione e di stilare un documento apposito: si tratta di uno strumento pensato per aiutare la gente a capire cos’è la cessione del quinto dello stipendio o della pensione, in modo da essere più tutelati e tranquilli. Il decalogo in questione comincia con la spiegazione di tale forma di prestito, ricordando che si tratta di una forma molto particolare di finanziamento a tasso fisso, con tanto di rimborso a rate costanti (la somma che viene addebitata non può mai essere superiore a un quinto dello stipendio netto o della pensione).

Il secondo punto riguarda invece i soggetti che possono richiedere il finanziamento in questione, vale a dire i dipendenti pubblici e statali, quelli delle aziende private e ovviamente i pensionati, ma ogni condizione va rapportata allo stile di vita. Il terzo punto dell’elemento si riferisce poi alla concessione, la quale spetta a società finanziarie e istituti di credito. Si prosegue con gli accorgimenti da ricordare prima di concludere il contratto, visto che si ha diritto a ricevere un foglio, ovvero le informazioni europee di base sul credito ai consumatori.

Fondamentale è anche sapere se ci sono prodotti e servizi accessori e, come è normale che sia, il costo complessivo dell’operazione (per un raffronto è bene controllare il Taeg, il Tasso Annuo Effettivo Globale). Tra l’altro, come ricorda questo documento, la cessione del quinto è rinnovabile in casi specifici e si estingue di solito alla scadenza stabilita dal contratto, una volta ultimato il pagamento di tutte le rate. Gli ultimi due punti, infine, sono dedicati alle possibilità di recesso e alle tutele previste, dato che si ha sempre diritto a delle informazioni che siano chiare e trasparenti.

Lascia un commento