Apple progetta espansione cinese grazie a Baidu

Apple ha in mente di coltivare una rapida espansione nel mercato cinese grazie (anche) a una più stretta collaborazione con Baidu, titolare del più noto motore di ricerca utilizzato nel Paese asiatico. Attraverso una maggiore integrazione dei servizi Baidu all’interno degli smartphone iPhone, Apple cercherà di poter attirare un numero crescente di utenti della nazione più popolosa del mondo, uno dei mercati certamente più allettanti per l’information technology.

Stando a quanto riportano alcune fonti bene informative, l’intesa che permetterà di integrare il motore di ricerca di Baidu all’interno dei web tool degli iPhone, per dettagli che dovrebbero essere ufficializzati interamente entro il termine della giornata. È probabile, infatti, che le informazioni attese per questo nuovo piano cinese possano essere svelate proprio in queste ore, in concomitanza con lo svolgimento della conferenza degli sviluppatori Apple, che si tiene – come ogni anno – a San Francisco.

Un accordo con Baidu permetterà a Apple di conquistare una importante platea di utenti potenziali, visto e considerato che l’80% delle ricerche effettuate sul mercato online cinese avviene proprio attraverso il servizio Baidu. Ma non solo, poiché secondo quanto stanno affermando gli osservatori, vi sarebbero enormi margini di guadagno anche per Baidu, che potrebbe apprezzare il proprio valore aggiunto grazie all’intesa siglata.

TIM COOK IL CEO PIU’ PAGATO AL MONDO

La mossa di Apple – Baidu dovrebbe altresì premere sulla quota di mercato di Google, che in Cina fatica a sfondare, conservando una quota di poco superiore al 15%.

Apple, nel corso dell’ultimo trimestre, ha triplicato i propri ricavi cinesi, facendo della Cina il più importante mercato straniero (cioè, il mercato più rilevante ad eccezione di quello degli Stati Uniti). L’integrazione del supporto di Baidu nei dispositivi Apple dovrebbe essere disponibile già a partire dall’ultimo upgrade per i sistemi operativi della compagnia di Cupertino.

Lascia un commento