Mediaset, accordo con Vivendi: francesi fuori in cinque anni

di Valentina Cervelli Commenta

E pace fatta a sorpresa tra Vivendi e Mediaset: le due aziende hanno trovato una soluzione capace di accontentare tutti sul lungo periodo. Quale? I francesi fuori da Mediaset entro 5 anni.

Pace fatta tra italiani e francesi

Per essere più precisi, non totalmente fuori dal capitale ma con un rimanente esiguo tale da non creare problematiche. Quella trovata tra l’azienda di Piersilvio Berlusconi è quella di Vincent Bollorè è un’intesa che oramai era diventata necessaria per far sì che entrambe le società non perdessero il proprio investimento, impiegati nella ricerca di una vittoria legale per ripicca. Finalmente si bloccheranno anche tutte le diatribe legali che hanno tenuto banco per questi ultimi anni: parte dell’accordo raggiunto stabilisce infatti che decadano tutte le cause legali nelle quali le due sono coinvolte l’una contro l’altra. Questo significa anche la rinuncia a quella in atto presso il Tribunale di Milano per il mancato acquisto di Premium.

Vivendi cederà le quote in mano alla fiduciaria Simon, pari al 19,9% e verrà rispettato l’impegno di non interferire nei progetti europei di Mediaset. L’annuncio della trovata pace è stato fatto direttamente dai due interessati dove è stato sottolineato come le due società siano entrambe liete di “annunciare di aver raggiunto un accordo globale per mettere fine alle loro controversie rinunciando reciprocamente a tutte le cause e denunce pendenti“.

Un passo in avanti notevole già rispetto a qualche giorno fa quando a causa della sentenza del tribunale di Milano entrambe le parti si sono rese conto di dover invertire la rotta.

Diritto ad acquistare le azioni rimanenti per Mediaset

È importante sottolineare che per ciò che concerne la quota in mano ai francesi, l’accordo prevede che Mediaset avrà il diritto di acquistare le azioni che rimarranno in vendute ogni anno al prezzo annuale stabilito. Vivendi, dal canto suo, a fine procedura rimarrà azionista di Mediaset con una quota pari al 4,61%.

L’intesa raggiunta tra Mediaset e Vivendi è tra quelle più importanti in campo finanziario ottenute in Italia negli ultimi anni, soprattutto se si prendono in considerazione tutte le problematiche che hanno caratterizzato il rapporto tra queste due società. Lo scontro legale che le ha viste opposte nel corso di questi anni non ha lasciato indifferente Mediaset dal punto di vista aziendale, portando la stessa a dover rinunciare a progetti importanti che ne avrebbero aumentato il valore, uno tra tutti Mediaset for Europe.

L’accordo consentirà a entrambe le parti di poter mettere in campo la soluzione migliore relativamente al capitale investito: la sentenza del tribunale di Milano ha sicuramente messo davanti agli occhi delle due aziende come continuare con una guerra aperta non avrebbe portato da nessuna parte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>