Manovra, Mario Draghi ottimista su possibile compromesso

di Valentina Cervelli Commenta

Mario Draghi, sembra essere ottimista sul possibile raggiungimento di un compromesso relativamente alla manovra: qualcosa che possa accontentare l’Europa e l’Italia, ovviamente nel rispetto più ampio possibile del patto di Stabilità e Crescita.

Vi è necessità di rispettare la  disciplina dei conti pubblici secondo i parametri europei ed il governatore della Bce, presente a Bali dove sono in corso gli incontri del Fondo Monetario Internazionale spiega:

Sono fiducioso che tutte le parti trovino un compromesso. Sappiamo che ci sono procedure stabilite e accettate da tutti, ci sono state deviazioni: non è la prima volta e non sarà l’ultima. Bisogna aspettare per dare una valutazione complessiva sulla legge di Bilancio, aspettiamo di vedere la versione definitiva. Tutte le parti devono abbassare i toni, non solo l’Italia. Non è la prima volta che c’è stata una deviazione delle regole stabilite dall’Europa. Come ho detto, bisogna abbassare i toni e sono piuttosto ottimista che sarà trovato un compromesso.

Ed aggiunge che non vi sarebbe un pericolo di contagio per l’Eurozona a causa delle tensioni al momento presenti sulla legge di Bilancio tra le autorità europee e quelle italiane. Detto ciò, ha spiegato ancora Mario Draghi, è importante mettere uno stop alle “chiacchiere” sulla tenuta dell’Unione Europea come quelle lanciate a più riprese da alcuni esponenti leghisti:

I dibattiti sulla esistenza dell’euro hanno creato danni reali con un forte aumento dello spread in coincidenza con tali dichiarazioni. Il risultato è che famiglie e imprese oggi pagano tassi di interesse più alti.

Fattore che la politica dovrebbe ricordare prima di lanciare proclami di ogni sorta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>