Mediaset-Vivendi, falliscono i negoziati

di Valentina Cervelli Commenta

I negoziati tra Mediaset e Vivendi sono falliti. E’ questo quello che sancisce la comunicazione del mediatore della Camera Arbitrale di Milano, il quale ha scritto alle parti dichiarando chiusa la mediazione senza aspettare l’ultimo incontro.

L’ufficiale ha solamente anticipato quella che sarebbe stata la comunicazione che sarebbe avvenuta a margine dell’ultimo incontro tra i due contendenti inizialmente previsto per il prossimo 26 febbraio. Ecco quindi che come si aspettavano un po’ tutti, martedì 27 febbraio ripartirà la causa civile tra Mediaset e Vivendi davanti al giudice Vincenzo Perozziello del Tribunale di Milano.

Insomma, si deve mettere una croce sopra a quella che poteva essere una soluzione stragiudiziale del contenzioso che da anni ormai coinvolge Mediaset e Fininvest a proposito della mancata acquisizione di Premium da parte della società di Bollorè. Le indiscrezioni sono moltissime: secondo Les Echos la situazione per Vivendi si sarebbe così complicata che molte delle persone informate parlerebbero addirittura della possibilità di ottenere, per Mediaset, un risarcimento danni non inferiore a 500 milioni.

Bisogna ricordare che il tirarsi indietro dei francesi cade in piena violazione dell’accordo vincolante sottoscritto l’8 aprile 2016 in materia. Appare palese, oramai, l’inizio di una lunghissima battaglia giudiziaria tra le parti. Vero è che secondo il quotidiano francese un’accordo, a causa dei lunghi tempi della giustizia italiana, potrebbe trovarsi anche dopo le elezioni politiche soprattutto perché già lo scorso dicembre, in linea teorica, sarebbe stata trovata una possibile via comune di pensiero poi non praticata. Probabilmente solo i prossimi mesi saranno in grado di mostrare cosa davvero accadrà tra Mediaset e Vivendi sperando che Telecom non ritorni altro campo di scontro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>