Investi immobiliari all’estero: cosa c’è da sapere

di Carlo Valuta Commenta

Investire nel mercato immobiliare richiede una certa esperienza. È molto importante valutare con attenzione che tipo d’investimento s’intende fare. Infatti, investire nel mercato immobiliare prevede il seguire determinare regole, regole che possono permetterci di fare un buon investimento.

Le principali regole per chi decide di investire nel mercato immobiliare aiutano a non sbagliare su quello che comunque è un investimento monetario non indifferente. Ad esempio, bisogna stare attenti agli investimenti comuni, quelli che si possono fare tra amici, parenti o soci. Infatti, in questi casi è bene valutare se c’è un’oggettiva convenienza nel portare avanti l’investimento. Una volta acquistato un immobile in società, se ci si ritrova ad avere dei conflitti, successivamente si può andare incontro a quelle che sono spese legali ed eventuali nuove spese notarili.

Del resto, il periodo attuale è molto particolare, il mercato degli investimenti diventa sempre più mondiale. Anche gruppi solidi come Unicredit e il futuro tedesco guardano all’estero.

E mentre il Mercato immobiliare – 0,6 %, molti italiani puntano ad investire all’estero nel settore immobiliare. Un modo di investire che ha decisamente il suo tornaconto, un tornaconto che si può andare a ritrovare sotto molteplici punti di vista. Tuttavia, il vantaggio reale di un investimento immobiliare all’estero è dettato quasi sempre dai diversi prezzi delle case. Basta solo vedere il costo di una casa al centro di Roma ed il costo di una casa al centro di Berlino.

Nonostante quest’ultima verità del mercato immobiliare di oggi, tutti coloro che decidono d’investire all’estero nel mercato immobiliare devono sempre tenere in considerazione la valuta.

Photo Credits – Matt Cardy – Getty Images News – Getty Images – 182597543

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>