Tod’s in crescita nel primo semestre 2013

di Lucia D'Antuono Commenta


Notizie alquanto positive arrivano dalla Borsa per il marchio Tod’s di Diego Della Valle. Il primo semestre del 2013 ha fatto registrare una crescita alquanto notevole nel campo delle vendite e delle azioni, con un incremento dell’1,85 rispetto al primo semestre del 2012.

Si tratta di un periodo alquanto positivo per determinati settori italiani, abbiamo già potuto constatare Campari fatturato in rialzo nel primo semestre 2013, ora notizie positive arrivano anche dal marchio Tod’s in grande crescita nel primo semestre 2013.

Risultato alquanto incorraggiante anche per il futuro e visibilissimo con i dati del fatturato di questo primo periodo dell’anno che parlano di 491,2 milioni di euro. Cifre più che positive per un’azienda italiana che si è ritrovata ad essere una delle migliori non solo per quel che riguarda il mercato italiano, ma soprattutto per il settore dell’esportazione. Della Valle ha riscontrato segnali di netta ripresa proprio grazie al mercato straniero dove il marchio Tod’s sta diventando uno dei più quotati. E’ proprio la qualità e l’esclusività dei prodotti Tod’s che sta facendo la differenza all’estero consentendo all’azienda italiana di poter avere punti sempre più positivi in Borsa, ma soprattutto per il campo delle vendite.

Non mancano di certo le notizie abbastanza soddisfacenti in campo produttivo per il nostro Paese come ad esempio il settore manufatturiero in Italia in crescita a Luglio 2013. Vediamo ora nel dettaglio i ricavi che Tod’s è riuscito ad incrementare nel primo semestre 2013 grazie anche ai singoli marchi. La Roger Viver ha fatto registrare un +80% arrivando a totalizzae 59 milioni di turnover, Tod’s si è aggiudicato il +3,5% con un fatturato di 296,3 milioni. La felssione è stata avvertita invece con i marchi Hogan e Fay. Da questi dati si può chairamente dedurre come la crescita generale dell’industria Tod’s di Diego Della Valle in questo primo semestre 2013 sia stata garantita principalmente dal marchio Roger Viver.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>