Air Italy sostituirà Ryanair all’aeroporto di Verona

Mancano poco meno di due settimane al prossimo 12 ottobre, una data molto importante per quel che concerne delle novità aeroportuali: in effetti, Ryanair, celebre vettore low cost irlandese, abbandonerà per sempre lo scalo di Villafranca di Verona, con Air Italy che subentrerà nei collegamento relativi all’aeroporto veneto per quel che concerne Londra Gatwick e Palermo, due tipiche tratte sfruttate fino a oggi dalla compagnia nordeuropea. Che cosa avverrà nello specifico? Verona-Londra sarà un collegamento che beneficerà di caratteristiche ben precise: anzitutto, si tratta dell’unico in assoluto nell’intero Nord-Est che metterà a disposizione una partenza dal capoluogo scaligero alle 7:25 del mattino.

In questa maniera, tutti i passeggeri che avranno bisogno di viaggiare per affari, avranno l’opportunità di arrivare nella capitale britannica già alle nove (secondo il fuso orario locale), con il rientro molto comodo previsto nella stessa giornata, dato che il volo di ritorno avverrà di sera, più precisamente poco prima delle ventitré. Per quel che concerne, invece, la città siciliana, c’è da sottolineare come il collegamento sia parte integrante della tradizione di Meridiana Fly, anche perché già alla fine degli anni Ottanta del secolo scorso si registrò la prima operatività.

La frequenza sarà di un volo al giorno fino al 12 ottobre per l’appunto, mentre nel corso dell’inverno vi saranno altre possibilità orarie: anzitutto, la partenza da Verona avverrà alle 9:45, con l’arrivo in Sicilia alle 11:15, mentre il ritorno sarà previsto per le 16:45 e l’atterraggio alle 18:15, esattamente un’ora e mezza dopo. Altri chiarimenti, inoltre, devono essere forniti per le tariffe scelte in questo caso. Il gruppo Meridiana Fly ha deciso di rivoluzionare tale ambito, tanto è vero che la spesa più bassa (escludendo le tasse) pera volare da Verona a Palermo sarà pari a trentanove euro, mentre i servizi aggiuntivi fanno lievitare il costo fino a quarantanove euro (si tratta dell’offerta denominata “premium”).

Lascia un commento