Criptovalute da tenere d’occhio nel 2022

di Valentina Cervelli Commenta

Quando si parla di criptovalute spesso l’unica alla quale si pensa è il Bitcoin: per ciò che concerne il 2022, se si vuole investire in questo mercato, è consigliato guardare anche ad altre valute digitali che promettono di dare soddisfazione a chi vorrà dare loro fiducia.

Non solo Bitcoin nel panorama crypto

Pur non potendo smetter di considerare le criptovalute come un asset speculativo, va detto che rispetto al passato alcune di esse hanno conquistato un posto importante nel portafoglio di coloro che hanno deciso d’investire in questo settore. Un fattore che, tra le altre cose, ha portato molte persone a vedere con un occhio diverso le monete digitali. Come già anticipato Bitcoin è senza dubbio il token che rimane di più sulla bocca di tutti, grazie anche a un rialzo negli ultimi dodici mesi pari al 170% e un picco massimo toccato il 10 novembre di 69 mila dollari di valore.

Allo stesso modo rimane comunque importante sottolineare che il mercato delle criptovalute non è un campo d’investimenti adatto a tutti, soprattutto per la volatilità dei prezzi: ecco perché prima di gettarsi nella mischia è importante possedere un portafoglio d’investimento che sia maggiormente composto da altri prodotti.

Tra le prime criptovalute sulle quali puntare nel 2022 appare esservi Dogecoin (DOGE): si parla di un token creato per prendere in giro le criptovalute che anche grazie a qualche parola spesa da Elon Musk sta mostrando di saper crescere in modo sostenuto. Allo stesso tempo non si deve abbandonare Eth, la crypto di Ethereum: in questo caso abbiamo davanti un asset che nell’ultimo anno grazie alla crescita del settore della finanza decentralizzata è stato in grado di performare in maniera ottimale. Il prossimo anno dovrebbe finalmente passare a un consenso Proof of Stake (PoS) portando potenzialmente a enormi guadagni per i token Ether.

Anche Solana e Ripple tra quelle che promettono bene

Solana (SOL) è un’altra criptomoneta che sembra promettere bene per il prossimo anno grazie alla sua blockchain, la più veloce presente sul mercato con la sua capacità di elaborare circa 60 mila transazioni al secondo e il suo massimo storico di 260 dollari raggiunto a novembre. Binance Coin, lanciato nel 2017 e parte dell’ecosistema Binance potrebbe toccare i propri massimi proprio nel 2022.

Importante, da tenere d’occhio, anche Ripple (XRP), Cardano (ADA) e Polkadot (DOT). Le possibilità di guadagno con le criptovalute sono reale: il consiglio è quello di affidarsi a operatori esperti che sappiano indicare su quale materia prima investire in base al momento storico, geopolitico e finanziario in modo tale da non perdere i propri soldi ma al contrario moltiplicarli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>