Mediaset chiude con Vivendi e sale a oltre il 50%

di Valentina Cervelli Commenta

Mediaset chiude finalmente con Vivendi in maniera ufficiale e Fininvest sale oltre il 50%: una situazione che non si verificava dal 2005. L’accordo siglato tra le due società assicura finalmente una crescita importante per il Biscione.

Ufficiale l’accordo dello scorso maggio

La notizia dell’ufficialità dell’ accordo raggiunto tra Mediaset e Vivendi insieme a Fininvest  è stata data dalle parti attraverso un comunicato ufficiale nel quale si sottolinea che il 22 luglio si è verificato “il closing relativo all’accordo globale raggiunto dalle stesse per mettere fine alle loro controversie, rinunciando reciprocamente a tutte le cause e denunce pendenti“. In poche parole è divenuto operativo quello che era già stato annunciato ai mercati lo scorso 3 maggio del 2021.

Entrando più nello specifico la holding Fininvest ha acquisito il 5% del capitale sociale di Mediaset che finora era detenuto da Vivendi e in questa maniera, dopo 16 anni, è tornata a riunire nelle sue mani oltre il 50% delle azioni della sua controllata. Parlando di numeri Fininvest ha acquistato i titoli al prezzo unitario di 2,70 euro cadauno, senza dimenticare nel computo lo stacco dell’avvenuto dividendo e relativo pagamento, che sono occorsi il 19 e il 21 luglio del 2021.

Operazioni avvenute, come spiega la nota condivisa delle società, nell’ambito di accordi più importanti per i quali Vivendi si è assunta l’impegno di vendere la sua quota Mediaset, detenuta da Simon fiduciaria, pari al 19,19% nel corso di un periodo di 5 anni. Fininvest, per via dell’ accordo, avrà il diritto di acquistare i titoli che eventualmente rimarranno invenduti in ogni periodo di 12 mesi, al prezzo stabilito nel corso di quell’anno.

Fininvest conquista la maggioranza in società

Quella avvenuta è un’operazione molto importante, soprattutto alla luce di quelli che sono i piani di Mediaset di espandersi in tutta Europa: non è un caso che il CDA di Mediaset sia riuscito ad ottenere il via libera allo spostamento della sede legale in Olanda proprio nel momento in cui con i francesi è scoppiata la pace. In seguito alla sentenza di qualche mese fa entrambe le parti si sono rese conto che continuare a farsi la guerra avrebbe portato solamente ad una perdita per entrambe.

Questo nuovo periodo di pace tra Vivendi e Fininvest, nonostante la graduale fuoriuscita dei francesi dall’azienda, porterà ad entrambi la possibilità di guadagnare in questo periodo definibile di transizione, rendendo possibile una crescita importante.

Ovviamente il fatto che Fininvest sia riuscita a salire oltre al 50% delle azioni le attribuisce un peso importante, non solo all’interno del consiglio di amministrazione ma più in generale per tutto ciò che concerne qualsiasi votazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>