Fabi-Banca Popolare, è accordo: Gruppo più solido, vantaggi per i correntisti

di Maris Matteucci Commenta

E’ stato raggiunto l’accordo tra Fabi e Gruppo Banca Popolare di Bari: la fusione per l’incorporazione di Banca Caripe e Tercas nel più grande istituto bancario del Meridione è divenuta dunque ufficiale.

Tutte le “vecchie” filiali avranno da qui in avanti un nuovo logo all’esterno ma la novità più importante sarà nella riorganizzazione del lavoro: aree di credito, commerciali, personale e sistemi formativi dei due istituti abruzzesi agiranno ormai come parte integrante di una stessa struttura e non come enti a soli, così come era stato fino ad ora.

La fusione e successiva incorporazione porterà a piccoli cambiamenti (relativi a conti correnti e Iban) ma i vantaggi, una volta sistemato il tutto, saranno davvero tanti, tutti positivi e da ricollegare a una migliore qualità dei servizi e più solidità sia per chi si rivolgerà in filiale sia per chi userà l’internet banking.

Da tempo Fabi (Federazione Autonoma Bancari Italiani) e Gruppo Banca Popolare di Bari erano in trattativa per trovare un accordo che potesse tutelare la posizione dei lavoratori anche dopo la fusione per l’incorporazione di Caripe e Tercas nel Gruppo. L’accordo alla fine è stato trovato, peraltro nei tempi dettati dall’Istituto Bancario che si è detto molto soddisfatto per essere riuscito a mantenere la parola data, dimostrando dunque grande serietà.

E anche la Fabi si è detta soddisfatta dopo la firma finale che ha sancito in modo definitivo la tutela della posizione lavorativa di circa trecento dipendenti. Di questi solo una quarantina, quelli che matureranno i requisiti pensionistici entro il 2020, lasceranno il lavoro sfruttando l’uscita incentivata mentre tutti gli altri (un centinaio di dipendenti a contratto determinato più gli apprendisti) vedranno rinnovarsi il loro contratto una volta scaduto. Diminuzione del 20% del costo delle consulenze e inizio delle trattative per il nuovo contratto integrativo (entro il prossimo autunno) sono alcuni degli altri punti per i quali si è battuta la Fabi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>