Il franchising italiano continua a mietere successi

di Redazione Commenta

Il franchising, termine inglese con cui è meglio conosciuta la cosiddetta “affiliazione commerciale”, prevede una collaborazione tra imprenditori per distribuire determinati beni e servizi: dal 2004, anno in cui è stata introdotta un’apposita legge per regolamentarla, questa formula imprenditoriale ha compiuto passi da gigante nel nostro paese, tanto che al giorno d’oggi rappresenta un elemento strategico e fondamentale per l’intera economia. L’ultimo convegno organizzato da Simply ha messo infatti in luce dei dati molto interessanti: come stimato dall’Università romana della Sapienza, il volume d’affari è aumentato di ben 1,2 miliardi di euro nel corso dell’ultimo quinquennio, consentendo di avviare 1.370 punti vendita e garantendo quindi una occupazione sicura a seimila persone.

Circa un quarto di tale fatturato è stato garantito dalla grande distribuzione del settore alimentare, visto che nel 2011 quest’ultimo è stato capace di conseguire risultati di prestigio. Gli affiliati della stessa Simply, inoltre, hanno rappresentato il 40% delle operazioni a cui si sta facendo riferimento, una leadership comprovata da questo punto di vista. Non si può, quindi, che parlare di un punto di riferimento essenziale ed è proprio per questo motivo che si è provveduto a promuovere il convegno in questione, un momento per fare il punto sullo stato di salute del settore, ma anche per andare alla ricerca di nuovi strumenti in grado di migliorarlo.

Simply si è detta orgogliosa di mettere a disposizione delle pmi capacità e strumenti utili per far crescere i business. Esistono comunque delle difficoltà di non poco conto, in primis l’accesso al credito: quest’ultimo, infatti, viene spesso precluso a diverse aziende, in particolare quelle che fanno parte del tessuto storico imprenditoriale del nostro paese, un ostacolo difficile da smuovere. Tra gli strumenti maggiormente gettonati figura senza dubbio l’autoimpiego che viene gestito da Invitalia e che valuta nel modo più approfondito possibile tutti gli aspetti dell’idea imprenditoriale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>