Pregi e difetti dei Bot come mezzo di pagamento

di Simone Commenta

 Può un Buono Ordinario del Tesoro (Bot) diventare anche una forma di pagamento? L’idea sta stuzzicando da tempo le menti del governo Monti, tanto che si sta ipotizzando di sfruttare questo strumento per saldare i debiti che sono stati contratti dalla pubblica amministrazione nei confronti delle aziende. In realtà, bisogna specificare che non è la prima volta che si sente parlare di un provvedimento simile, dato che almeno una trentina di anni fa si cominciarono a distribuire titoli di Stato ad alcuni dipendenti, anche se poi non vi poteva essere nessun tipo di negoziazione. Il mercato degli anni Settanta venne dunque caratterizzato da uffici delle aziende che beneficiavano di costi e ritorni economici interessanti, a livelli maggiori rispetto a quelli proposti attualmente.

Quindi, prima di procedere anche adesso a una negoziazione simile, bisogna valutare pregi e difetti, oltre a vari fattori: ad esempio, occorre esaminare nel dettaglio il rendimento effettivo, la durata dei prodotti in questione, la loro consegna in circolazione e molto altro. Anzitutto, la negoziabilità dei Bot deve essere assicurata a tutti i costi, altrimenti non si riuscirebbe a trovare una soluzione adeguata al problema della liquidità delle imprese stesse. Secondo gli esperti, visto che il mercato di riferimento è piuttosto depresso, è necessario sfruttare e dare la precedenza ai titoli che sono già in circolazione e che sono valutati al valore nominale, così da sostenere il corso finanziario.

Inoltre, lo Stato dovrebbe andare alla ricerca delle migliori plusvalenze, magari acquistando gli strumenti al loro prezzo di mercato. Gli svantaggi sono presto detti; in primis, il pagamento di tasse e debiti nei confronti degli enti pubblici attraverso questa modalità non dovrebbe essere sufficiente ad assorbire l’intero quantitativo, senza dimenticare che lo Stato in questo momento ha maggiormente bisogno di denaro liquido e non certo di immobilizzazioni finanziarie, ragione per la quale la struttura dei Bot dovrà tenere conto di moltissime esigenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>