Shopping anti-crisi, tra vecchie abitudini e nuove mode per pagare di meno

di Redazione Commenta

http://www.mondofinanzablog.com/wp-content/uploads/2009/02/shopping-anti-crisi-tra-vecchie-abitudini-e-nuove-mode-per-pagare-di-meno.jpgFeste dedicate al baratto, siti dove noleggiare borse trendy, cooperative di amiche con la stessa taglia che fanno acquisti in comune… ma anche corsi di taglio e cucito sempre più affollati. Fare shopping è diventato costoso e, in tempi di crisi, le donne si organizzano, riscoprendo antiche abitudini e approfittando di nuove iniziative.

Ecco dunque che, sulla moda del book crossing (lo scambio gratuito di libri), c’ è chi si dedica al “Dress Crossing“, mettendo in comune un piccolo budget per fare shopping in comitiva; c’ è chi organizza “Swap Party“, dove scambiarsi con le amiche i vestiti che non si mettono più; e, ancora, c’ è chi noleggia sul web, per pochi euro, la borsetta dei sogni. Infine, c’ è anche chi riscopre un’ arte dimenticata come il taglio e cucito e chi opta per gli acquisti di seconda mano.
Infine, c’ è anche chi ha fatto del proprio monitor una vetrina: comprare sul web è spesso comodo e conveniente. Comprare un paio di jeans o della lingerie all’ estero consente di avere prezzi più bassi e tempi di consegna rapidissimi, specie dai Paesi europei come Francia, Inghilterra e Germania.
Tutto è valido, seguendo un’ unica parola d’ ordine: spendere il meno possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>