L’ex Pirelli Real Estate torna a respirare

C’è nuovo ossigeno per rilanciare quella che è l’ex Pirelli Real Estate: Prelios, la società di gestione del risparmio che valorizza e gestisce i patrimoni immobiliari, e Feidos, altra spa che è specializzata in campo immobiliare, si sono accordate per delineare la seconda vita della divisione del gruppo milanese. I due passaggi fondamentali non sono altro che un aumento di capitale, il cui importo complessivo sarà pari a 185 milioni di euro, e la rimodulazione del debito che è stato contratto. Bisognerà ora attendere il piano industriale, sempre più vicino alla presentazione, uno step che renderà la stessa Prelios concentrata sui servizi e non soltanto sul real estate.

Read more

Real estate: il crollo del mercato degli uffici

Non se ne parla molto spesso, ma ora un approfondimento sul mercato immobiliare degli uffici si impone con urgenza: si tratta, infatti, di un segmento che fino ad ora ha sempre mostrato una buona resistenza agli effetti della crisi economica, ma le difese si sono indebolite anche in questo caso e i danni della congiuntura negativa si stanno facendo sentire in modo evidente. L’allarme in questione è stato lanciato direttamente da Ofer Arbib, il quale è l’amministratore delegato per il nostro paese di Colliers International: si sta facendo riferimento alla compagnia che è attiva nel comparto immobiliare e che vanta una buona leadership a livello globale.

Read more

Idea Fimit acquisisce i fondi di Duemme Sgr

Il mondo delle società di gestione del risparmio è stato interessato da una novità piuttosto interessante: Idea Fimit e Duemme hanno sottoscritto il trasferimento di un ramo di azienda, il quale è caratterizzato da fondi comuni di investimento nel settore immobiliare (di proprietà della stessa Duemme, società controllata dal Gruppo Banca Esperia). In questa maniera, Idea Fimit sarà in grado di subentrare direttamente nella gestione di alcuni fondi, con patrimoni piuttosto interessanti e costituiti da un buon numero di immobili. Il valore totale in questione è di 560 milioni di euro per la precisione. Si tratta anche di un modo per potenziare e puntellare il primato nel nostro paese da questo punto di vista, anche perché la società in questione è nata soltanto nell’ottobre del 2011, ma è intenzionata a dettare legge anche a livello europeo, puntando su un numero maggiore di investitori istituzionali.

Read more