Mercati finanziari turbolenti e fondi pensione

di Investitori Riuniti Commenta

Cosa succede ai fondi pensione durante le oscillazioni dei mercati finanziari

L’andamento dei mercati è stato fortemente impattato dall’esplosione del conflitto in Ucraina. Le materie prime hanno avuto un aumento dei prezzi, mentre i mercati azionari europei sono stati colti di sorpresa e hanno avuto un effetto negativo importante.

Come sempre, quando ci sono situazioni geopolitiche critiche i mercati finanziari reagiscono in modo turbolento. E’ naturale in situazioni caratterizzate da dilagante pessimismo.

Cosa accade però ai fondi pensione?

La situazione attuale ha generato diversi problemi. I mercati europei sono risultati quelli più esposti, a causa sia della vicinanza geografica sia per la dipendenza energetica. L’impatto dell’aumento dei prezzi delle materie prime si è sentito ed è naturale e attesa la preoccupazione da parte degli aderenti ai fondi pensione. Tuttavia ci sono dei fattori da prendere in considerazione circa i fondi pensione che rasserenano gli aderenti.

Prima di tutto, in situazioni di mercati turbolenti bisogna considerare che l’impatto negativo di solito ha durata breve. Basti pensare che la crisi del 2008 ha avuto un recupero positivo già nel corso del 2009. D’altra parte, i fondi pensione hanno ricevuto importanti risultati negli ultimi 20 anni e i vantaggi dei fondi pensione, compreso Eurofer, sono chiari a tutti, ma è bene avere un breve riepilogo.

Fondi pensione: i risultati si misurano su tempo medio lungo

I fondi pensione non possono essere valutati in un lasso di tempo breve. Occorre una valutazione da una prospettiva più ampia, a medio-lungo termine. I valori quota dei comparti riflettono il valore degli investimenti in azioni e obbligazioni, ma bisogna considerare il lasso temporale adeguato. Ciò che appare oggi come una perdita, nel lasso temporale di medio lungo raggio viene mitigato dai rialzi di valore del mercato. Quindi, gli eventi attuali hanno un impatto relativo e limitato sulle posizioni e sui fondi pensione.

Occorre poi tenere in considerazione le tutele e le garanzie.

Fondi pensione: le importanti garanzie a tutela del capitale

I fondi pensione sono affidati alla gestione di soggetti qualificati. La selezione avviene su gara pubblica e a tutela degli aderenti. Il fondo pensione subisce periodici controlli imposti dalle norme di legge e che vengono eseguiti da soggetti a carattere pubblico. Una delle garanzie più importanti a tutela del capitale riguarda la selezione degli investimenti. Gli investimenti sono infatti diversificati sia dal punto di vista geografico che settoriale in modo da mitigare notevolmente i rischi assunti.

Infine, un vantaggio non di poco conto riguarda la tutela del patrimonio conferito dai creditori. Il patrimonio infatti non è aggredibile da parte dei creditori.

Fondi pensione: vantaggi fiscali ed economici

Le posizioni dei fondi pensione godono di notevoli vantaggi, sia dal punto di vista fiscale che dal punto di vista economico. L’aderente che decide di conferire il proprio TFR  e il contributo personale riceve il contributo del datore di lavoro, un vantaggio economico non di poco conto, specie se si considera che gli aderenti del fondo Eurofer godono di questo contributo a differenza degli aderenti dei fondi aperti che non hanno lo stesso tipo di trattamento.

Dal punto di vista fiscale, i fondi pensione hanno agevolazioni importanti sia in fase di accumulo sia in fase di erogazione della prestazione, con aliquote più basse e deduzioni dal reddito imponibile. Concludendo, tutti i vantaggi e le garanzie di cui gode il fondo Eurofer fa sì che i fondi pensione siano un investimento che può far dormire sonni tranquilli anche in questa fase di turbolenza dei mercati. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>