Economia e deficit: parla il ministro Tria

Il deficit italiano è sempre al centro dei pensieri del Governo e dell’Unione Europea, e le recenti tensioni tra Bruxelles e Roma ne sono una testimonianza. A tornare sul discorso deficit è stato oggi il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, che decanta la crescita come unica soluzione. Se c’è crescita, il deficit non è un problema, anzi, serve a a finanziare le misure economiche, nel caso vi fosse la necessità. Ma secondo il titolare del dicastero non vi è nessun bisogno di far crescere il deficit, ma piuttosto vi è la necessità di far crescere l’economia.

Dichiarazioni importanti, perché il ministro esclude il ricorso all’aumento del deficit in un momento in cui il nostro paese è sotto osservazione dell’Europa per le continue esternazioni della Lega, che vorrebbe finanziare la Flat tax con uno sforamento del rapporto deficit/Pil.

Le dichiarazioni del ministro

Oggi il Ministro Tria ha parlato del momento di tensione con Bruxelles:

“Si aprirà un negoziato, ovviamente più andiamo meglio, più cresce l’economia più non c’è bisogno di sforare niente. Devo dare fiducia a chi vuole investire in Italia questo è il punto fondamentale.
La situazione al livello internazionale, europea, non sta tanto bene e mi pare che la governance globale abbia dei problemi anch’essa. Non è pessimismo, bisogna ricordarsi sempre che oggi stiamo meglio di ieri. Siamo cresciuti e anche se si cresce allo 0,1 non stiamo peggio di ieri ma stiamo meglio”.

Lascia un commento