Bilancio Mediaset 2012

di Roberto R Commenta

Il bilancio d’esercizio 2012 di Mediaset finisce in perdita. Per la sua prima volta nella storia, la società televisiva italiana, riferibile alla famiglia Berlusconi, ha dovuto fare i conti con un risultato netto negativo da 287 milioni di euro. A penalizzare il trend dei conti di Mediaset (nata nel 1996 come spin-off di Fininvest), l’andamento del mercato pubblicitario, che in Italia e in Spagna ha bruciato 1,6 miliardi di euro. Vediamo dunque nel dettaglio quali sono stati i risultati conseguiti dall’azienda.

Complessivamente, il giro d’affari societario ha perso 530 milioni, scendendo a 3,72 miliardi di euro. Ne è conseguita una flessione dei risultati della gestione industriale (con una perdita di 235 milioni per l’Ebit contro un utile di 537 milioni del 2011) e il risultato netto.

“Ma il vero motivo della perdita è un altro” – commentava poche ore fa il quotidiano Il Sole 24 Ore – “su quei 290 milioni di rosso pesa una maxi-svalutazione (di diritti sportivi e artistici) da 308 milioni. Una spesa una-tantum con cui a Cologno Monzese hanno deciso di fare una pesante pulizia di bilancio. Non ci fossero stati quei costi straordinari, Mediaset avrebbe sì chiuso in rosso, ma limitato a 47 milioni. Il mercato se ne aspettava 40, di perdite. Si vedrà oggi la reazione di Piazza Affari (ieri i dati sono usciti a mercati chiusi con il titolo rimasto invariato in attesa dei conti) ai numeri”.

Il risultato conseguito dalla società nel 2011 non ha, ad ogni modo, sorpreso tutti gli analisti, i quali già osservavano la strada decrescente degli utili societari. Dal 2006, anno in cui i profitti netti toccarono quota 600 milioni di euro, gli utili hanno avviato una strada di diminuzione che è sforata intorno ai 225 milioni di euro del 2011.

Nel bilancio d’esercizio regge meglio il conto della pay-tv (in proposito, recentemente abbiamo commentato la sanzione per le pubblicità ingannevoli di MP), con Mediaset Premium in grado di muovere lo stesso fatturato del 2012.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>