Campari si assicura i business giamaicani del rum

di Simone Commenta

Piazza Affari ha già dimostrato di gradire parecchio l’ultima operazione di cui è stata protagonista Campari: la celebre spa milanese ha infatti perfezionato l’acquisizione della quota dell’81,4% di Lascelles de Mercado, gruppo giamaicano che ha fatto la propria fortuna grazie alla produzione e commercializzazione di rum. Quest’ultima bevanda alcolica non era ancora presente nei business di Campari e quindi si può già spiegare in questa maniera il rialzo in Borsa del titolo di stamattina (oltre quattro punti percentuali per la precisione). D’altronde, non si è scelto nemmeno un mercato casuale.

In effetti, la Giamaica rappresenta la terza piazza in assoluto per quel che riguarda le dimensioni e gli ultimi tassi di crescita sono stati davvero interessanti. In aggiunta, Lascelles de Mercado è in grado di dar vita alla metà delle vendite del mercato locale, oltre al 50% per quel che riguarda gli altri mercati degli Stati Uniti. Dunque, dopo che il primo semestre 2012 per Campari si è chiuso in modo nettamente brillante, ora c’è anche questa operazione che impreziosisce il tutto. Entrando maggiormente nel dettaglio, è prevista un’offerta pubblica di acquisto su tutte le azioni in questione, per un importo totale pari a 414,75 milioni di dollari, così da assicurarsi l’intero capitale sociale.

Verranno coinvolti diversi marchi commerciali di spicco, tra cui Appleton, Wray & Nephew e Coruba, pertanto le prospettive future sono senz’altro rosee. L’incremento dell’azione di oggi è già di per sé significativo: tra le azioni da comprare ad agosto 2012 figurava proprio quella di Campari, ora sarà ancora più appetibile, senza dimenticare che l’emissione del dividendo per l’esercizio 2011 ha riservato sorprese positive. Come ha voluto sottolineare l’amministratore delegato di Campari, Bob Kunze-Concewitz, il consolidamento del gruppo di Sesto San Giovanni diventa tangibile e concreto, in previsione di una crescita internazionale che è pronta a sfruttare al massimo tutte le occasioni possibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>