Misure anti-crisi: la Regione Toscana approva i contributi per i disoccupati e per i mutui sulla casa

di Redazione Commenta

 Un forte segnale quello lanciato dalla Regione Toscana: la Giunta ha infatti approvato le misure anti-crisi per venire incontro alle categorie più disagiate. I primi provvedimenti approvati riguardano i disoccupati e i titolari di mutui per l’ acquisto della casa. Un pacchetto che vuole dare sostegno al sistema economico ed alle persone in grave difficoltà economica.
Come? Contributi una tantum alle persone colpite dagli effetti della crisi economica e finanziamenti alle aziende per uscire, attraverso l’ innovazione, dalla morsa della congiuntura negativa. La giunta regionale, riunita a Villa La Quiete, ha varato il pacchetto di misure predisposte per il sostegno ai settori maggiormente in difficoltà. Più di seimila i beneficiari.

DISOCCUPATI SENZA AMMORTIZZATORI SOCIALI
I lavoratori che abbiano perso il lavoro da tre mesi a causa della crisi, e che non godono di ammortizzatori sociali, potranno ricevere un bonus una tantum di 1650 euro per il 2009.

MUTUI SULLA PRIMA CASA
I disoccupati o i cassintegrati che si trovano in difficoltà per il pagamento del mutuo della prima casa potranno ricevere, una tantum, un bonus di 1650 euro, che potrà anche sommarsi a quello precedente.

AZIENDE
Oltre alle misure già adottate a fine anno – da domani saranno attive le convenzioni stipulate con le banche per gli investimenti – sono stati emanati 16 bandi per i fondi europei per l’ innovazione delle aziende, per il potenziamento industriale e l’ internalizzazione.

BANDI PER IL RINNOVO ENERGETICO
Quattro bandi per un totale di 250 milioni di euro potranno infine consentire a famiglie ed imprese di accedere a fondi per il rinnovo energetico. Un vero e proprio boom di richieste è già arrivato sul fronte del fotovoltaico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>