Alitalia, Delrio frena: non svendiamo la compagnia

di Valentina Cervelli Commenta

Alitalia non si svende. E’ questo il messaggio che lancia forte e chiaro il Ministro Graziano Delrio. E’ possibile considerarlo come uno stop all’attuale offerta Lufthansa? Forse. Quel che è certo è che la compagnia di bandiera non può essere dismessa per pochi “spiccioli”.

E le sue parole, presso Kronos di Rai 2 sono chiare:

Pensiamo si possa fare molto meglio di Lufthansa per salvare posti di lavoro e fare più investimenti.

Dichiarazioni che cozzano un po’ con ciò che il presidente di Confindustria aveva paventato, ovvero l’arrivo  “all’ultimo miglio” della trattativa di Alitalia. Per l’industriale è di vitale importanza, ad ogni modo, mantenere la compagnia in Italia per “usare gli aeroporti italiani per attrarre turisti e fare in modo che si parta dall’Italia“. Il punto è uno e molto semplice: altri investitori di un certo calibro sarebbero entrati nella trattativa e questo significa potersi prendere un pizzico di tempo e chiedere qualcosa di più. Air France è infatti entrata in gioco e nel corso della prossima settimana sono previsti incontri di studio tra le due parti in base alle informazioni scambiate in questi giorni.

Giusto lo scorso lunedì i commissari hanno confermato che la società nel primo trimestre presenterà ricavi in crescita rispetto all’anno precedente e che il prestito dello Stato non è stato intaccato.  E questa è senza dubbio una buona notizia. Non solo: è importante sottolineare che è stato reso noto come i commissari abbiano intenzione di approfondire ulteriormente la loro conoscenza delle offerte prima di continuare con una contrattazione in esclusiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>