Pil, riviste in alto le previsioni

di Daniele Pace Commenta

PilBuone notizie per l’economia italica, con l’Istat che rivede, in positivo, le stime sul Pil di uno 0,3%. Meglio il primo trimestre del secondo, ma secondo l’Istituto di statistica, pur non aumentando la previsione annuale dal 1,2%, la possibilità di avvicinarsi all’obbiettivo del 1,5% prefissato dal governo si avvicina. La variazione congiunturale è di +0,4% e soprattutto c’è stata una variazione positiva dello 0,3% rispetto al trimestre precedente.

Intanto diminuisce la propensione al risparmio degli italiani diminuisce di 0,2% rispetto al trimestre precedente, quando era al 7,7%. Rimane comunque negativo il bilancio annuale, che vede una diminuzione del 1,5% rispetto all’anno precedente, con una propensione mai così bassa da cinque anni a questa parte.
Pubblicati anche i dati sulla pressione fiscale del secondo trimestre, stabile al 41,8% come nello scorso anno, e sull’indebitamento netto della pubblica amministrazione, che vede un rapporto con il Pil dello 0,5%, in aumento dello 0,1% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Su base annua comunque, si è assistito ad una diminuzione dell’indebitamento pari allo 0,2%, dal 2,6% del 2016. Positivo il saldo primario in rapporto al Pil, dell’1,7% del Pil, con un aumento dello 0,3% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, con un saldo corrente di 13.091 milioni di euro, rispetto ai 12.183 milioni dello stesso trimestre 2016.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>